Intervista ad un anonimo

Lei è favorevole o contraria all’Europa?
Favorevole

Perché?
Dobbiamo essere uniti. Da soli non siamo niente…

Che cosa vorrebbe dire a chi non la pensa come lei?
Gli direi di prendere in considerazione, di pensarci bene. Uno stato piccolo come il nostro nel 2015 non ce la farebbe a sopravvivere da solo senza l’aiuto di altri stati più grandi di noi…

Intervista ad un anonimo

Lei è favorevole o contrario all’Europa?
Favorevole.

Perché?
L’Europa può essere un simbolo positivo per tutti noi che amiamo il nostro paese ma anche per tutti coloro che amano far parte del mondo, cioè far parte dell’Europa.

Cosa vorrebbe dire a chi non la pensa come lei?
Che l’Europa deve essere una terra libera per le cose, le persone e le idee.

Intervista al pittore Bruno Zaffanella

Una vita in nome dell’arte. Perché?
Perché è la mia vita l’arte, da quando sono nato fino al tempo attuale

E l’insegnamento cosa porta alla sua vita?
Dopo quarant’anni di attività ha portato a conoscere l’uomo, nella sua formazione, dalla sua nascita fino alla maturità.

C’è qualcosa che le manca nella sua produzione di artista?
Nella produzione di un artista manca sempre qualcosa. L’importante, per quanto mi riguarda, è essere stimolati a fare, a ricercare, per conoscere il mondo e per conoscere se stessi…

C’è qualcosa che vorrebbe ritrarre e che non ha ancora ritratto?
Ci sono molte cose che vorrei ritrarre. In questo momento sono talmente tante che non saprei quale dire.

Un suo commento personale in chiusura d’intervista?
In una situazione di grande precarietà che stiamo vivendo, sono convinto che solo la bellezza potrà salvare il mondo.